Coprimozzi auto personalizzati (e loghi adesivi in resina)

I coprimozzi sono autoadesivi (=non necessitano di collanti aggiuntivi) e realizzati sotto una speciale resina gommata, che conferisce loro un aspetto molto più professionale e una maggior durata (anni).

coprimozzi auto personalizzati

Colori, da sapere:
Non è possibile una calibrazione perfetta dei colori, i quali quindi a volte potrebbero essere non fedeli al 100%. L'uso del nero e del bianco restano la scelta migliore per chi non volesse rischiare o è alla ricerca del colore perfetto (che non può esser garantito). Spesso vengono richieste grafiche con sfondi di colore grigio, per simulare il colore silver o antracite del cerchio ma, per esperienza, si sconsiglia l'utilizzo di sfondi in tinte di grigio: esteticamente non sono appaganti e rischiano di essere "filtrate", ovvero tendere ad una tinta calda (leggermente rossastra/marrone) o fredda (bluastra) senza possibilità di previsione. Si segnala inoltre che il colore giallo in genere appare piuttosto freddo, e non caldo come il giallo taxi/ocra.  E' possibile realizzare questi adesivi in qualsiasi diametro, fornendo il diametro PRECISO, in millimetri. Non è, invece, possibile richiedere spessori diversi da quello standard, che è di 1mm CIRCA (valore soggetto a leggere variazioni).

NON è possibile l'ultizzo di: colori metallizzati , fluorescenti/fosforescenti, cromati/dorati, vernici speciali, a fondo trasparente o con motivi a rilievo sotto la resina. Queste sono tutte caratteristiche possibili per produzioni all'ingrosso (varie migliaia di pezzi). Ovviamente poi non è possibile richiedere resine "opache" dato che la resina stessa conferisce un effetto lucido, vetrato.

Mediante stampa è possibile ricreare un effetto carbonio, chiaramente si tratta solo di un effetto, ricreato per gli amanti di questa finitura. Non si ha la pretesa di pararagonarlo a carbonio vero. Con questa tecnica il carbonio bianco da un effetto estetico di basso impatto estetico e credibilità, quindi è sconsigliato.

Come deve essere la superficie?
Per applicarli è necessario avere una superficie piana e priva di asperità.  L'immagine seguente mostra l'atteggiamento delle resine:

resine superfiici non-piane

Se applicata su superficie convessa (="bombata") la resina si solleva (rossa), per via della sua superficie "gommata", che tende a tiare.
Se applicata in piano la resina si applica uniformemente e senza problemi.
Se applicata su superficie concava la resina (arancio) può anche adagiarsi, ma sollevarsi col tempo. Ciò dipende anche dal grado di curvatura, dalla porosità della superficie e da caratteristiche ambientali difficilmente preventivabili.
SE necessario pulire la superficie, fatelo solo con ACQUA e panno di carta (asciutto, mai utilizzato in precedenza). Dopo di che attendere che sia asciutto. Non utilizzare alcun tipo di sapone/detersivo prima dell'applicazione. Questo perchè molti prodotti di uso comune effettivamente puliscono la superficie, ma lasciano delle tracce (non visibili-percepibili) leggermente "oleose" che potrebbero compromettere la colla delle nostre resine.

Fornite anche "la base", ovvero i coperchietti su cui applicare queste resine?
A scanso di equivoci si precisa che questi sono "adesivi in resina per coprimozzi" e non coperchi veri e propri con clip sul retro. Li applicherete quindi sui vostri attuali coperchi (che come spiegato devono essere piani. SE avete coperchi bombati vi occorre prima "spianarli" (stuccando o altro) per creare una superficie perfettamente piana.) 

 

Queste resine vengono realizzate per restauri (qualora non esitano più in commercio le resine originali) o per la personalizzazione, a seconda dei propri gusti personali e/o per ottenere un abbinamento cromatico perfetto (con l'auto o i cerchi). La richiesta di una grafica contenente un marchio per utilizzi impropri o illeciti, come la falsificazione o riproduzione, che non appoggiamo in alcun modo, è di unica responsabilità del cliente.

Domanda: è possibile ottenere resine con forme che non siano rotonde/circolari?

resine bestickers sagomate

Per sagome quadrate, ovali, rettangolari (anche con angoli smussati) non ci sono problemi.

Teoricamente sarebbe possibile anche realizzare resine con sagome più complesse (e ne abbiamo realizzate in passato), ma per fare ciò occorre avere una dima PERFETTA, ovvero dovreste essere in grado di mandarci un file con il contorno PERFETTO del perimetro dell'oggetto. A quel punto noi lo possiamo ricreare, identico, e generare una fustella (=una sagoma per il taglio). Fornirci una dima perfetta non è semplice, ne siamo consapevoli, quindi lasciamo aperta questa possibilità solo a persone (geometri, ingegneri ecc) che siano in grado di fornirci un file preciso. In caso contrario, risulterebbe imprecisa (o addirittura non potrebbe entrare nella sede per la quale è stata concepita).

Altri utilizzi tipici, per le forme standard sono: loghi per clackson, inserti pomelli cambio (nella foto sottostante, un esempio per VW Golf MK2) , targhette posteriori applicate su carrozzeria ecc

resine personalizzate pomello cambio golf GTI

Quanto costano?
Di norma un set di resine per coprimozzo costa 35Euro, compresa spedizione, il tutto ovviamente fatturato. Per "set" si intendono 4 pezzi o (se possibile 5). Perchè "se possibile" ? Per sicurezza vengono prodotti 5 pezzi. Capita che uno infatti, si possa rovinare e rifarlo avrebbe un costo elevato. Cosi, per sicurezza, se ne realizzano 5. Se tutti dovessero uscire correttamente, il cliente ne riceverà uno di scorta, in omaggio. Il costo di 35Euro comprende anche la realizzazione grafica del soggetto richiesto. Di norma si intende loghi semplici, scritte o simile. Prima di confermare tale cifra è sempre meglio inviarci una demo: in caso di grafiche molto impegnative (che richiedano quindi ore di elaborazione) potrebbe esserci un supplemento

Posso fare "attacca-stacca"?
No, le resine vanno attaccate "a colpo sicuro". La rimozione della resina ne comporta la perdita del potere collante.

Problema all'apertura della busta?
Appena create, la superficie della resina risulta piuttosto "appiccicosa". Per questo motivo, soprattutto se durante la spedizione è stato appoggiato un peso sul pacchetto che le contiene, potrebbe capitare (raro, ma non impossibile) che le resine si incollino alla carta della fattura che le avvolge. Cosa fare in questo caso? Non allarmatevi e, soprattutto, NON cercate di rimuovere la carta manualmente (con unghie o altro). Semplicemente prendete un panno molto borbido (come un'asciugamano) ed imbevetelo con acqua. Massaggiare delicatamente la resina con il panno bagnato. Il sottile stato di carta presto "macera" a contatto l'acqua, lasciando inalterata la resina. L'unica accortezza è quella di non far scivolare dell'acqua sulla carta bianca di supporto (quella contrassegnata con la "X" nella foto sottostante). Perchè da li l'acqua, assorbendo, potrebbe in parte arrivare fin SOTTO la resina, e compromettere la colla.

 

resina carta2

 

Dubbi su precisione o qualità? Valuta tu stesso

Ti serve prespaziato o stampa? Ti aiutiamo a capire

Accetta i nostri suggerimenti, per semplificare tutto.

Senza paura: tutto ciò che vuoi è realizzabile e alla tua portata.