Sei interessato ?

Adesivi personalizzati per terzo stop

Non potendo chiaramente misurare tutte le auto in commercio, la richiesta di adesivi per terzo stop è possibile, ma richiede la vostra collaborazione.

Nulla di complesso. Basta verificare due cose.

La prima: ci occorre sapere se l'adesivo viene applicato ESTERNAMENTE oppure dall'interno. Questo varia da auto ad auto.

Se l'adesivo viene applicato nella parte interna, occorrerà quindi realizzarlo "a specchio" (=a rovescio). 

La seconda cosa da comunicare è la dimensione disponibile.

Come si determina?

Chiaramente non tutti i fari hanno la stessa sagoma. Ecco alcune delle forme più diffuse:

terzostop sagome

Sarebbe improponibile richiedervi le quote ed una dima della sagoma, molti di voi non saprebbero nemmeno da che parte iniziare.

Il modo più pratico, quindi è quello di comunicarci solo due misure: l'altezza e la larghezza delle parti MINIME a vista.

terzostop misure

Cerchiamo di capire cosa si intende per parti "MINIME A VISTA".

Non importa quanto sia grande il terso stop della nostra vettura, conta sapere quanto sia grande la parte effettivamente a vista.

A noi interessa sapere quale sia la dimensione MASSIMA disponibile , di modo da struttare l'intera area, ma essa deve essere presa nel lato minimo. 

Nel lato qui sopra, ad esempio, non ci interesserà il valore di "a", bensì di "c", per sapere quale sia la larghezza massima disponibile. Essendo invece l'altezza costante, basterà comunicare il valore di "b".

Solo in caso di ovale dovete specificare che la forma è ovale, e in tal caso vengono comunicate la larghezza massima, e l'altezza massima.

L'adesivo ha su entrambi i lati una parte (che potremmo chiamare "margine") che rimane a vista. Nel caso sottostante l'area in verde è quella effettivamente visibile attraverso il lunotto.  Se non siete in grado di fornore il margine, forniremo 4/5cm circa, su entrambi i lati, in modo che provvederete personalmente a rifilare l'adesivo, se eccessivamente grosso.

terzostop margine

Questo è quanto. Nulla di impossibile..

Cogliamo l'occasione per fornire un nostro suggerimento.

Il logo intagliato dall'adesivo è l'area in cui di fatto, si vedrà la luce proveniente dal terzo stop.

Siccome molti fari ora sono composti da led, la loro luce come composta da tanti piccoli faretti, più "puntiforme", anzichè omogenea.

Nel disegno sottostante si può capire cosa si intenda per illuminazione data a led o illuminazione classica (plafoniera/lampadina).

terzostop led classico

 

Risulta ovvio che una fonte di luce irregolare, produrrà un effetto grafico meno piacevole e meno "comprensibile" rispetto ad una illuminata omogeneamente.

terzostop omogeneo

 

Il modo più economico, pratico e veloce per ottenere una luce omogenea, è quella di applicare dall'interno una semplice mascherina. Nella foto che segue abbiamo utilizzato semplicemente un foglio di carta leggera da stampante (quindi senza righe o quadretti) applicata mediante del normalissimo scotch largo trasparente.

Le seguenti foto indicano l'adesivo (visto dall'interno, con il portellone baule sollevato) prima e dopo aver applicato la striscia di carta.

terzostop carta

L'applicazione di una striscia di carta, oltre a rendere omogenea l'illuminazione, ha un piacevole effetto collaterale: fa' si che la scritta (o disegno) intagliate nell'adesivo siano visibili anche di giorno / a faro spento, come si può vedere nel riquadro in basso a destra dell'immagine sottostante.

terzostop giorno

 

 

 

Dubbi su precisione o qualità? Valuta tu stesso

Ti serve prespaziato o stampa? Ti aiutiamo a capire

Accetta i nostri suggerimenti, per semplificare tutto.

Senza paura: tutto ciò che vuoi è realizzabile e alla tua portata.